RICORDIAMO LA NASCITA (1° MARZO 1920) DI ANTONIETTA ROSATI UNA IMPAREGGIABILE DONNA EDUCATRICE E FONDATRICE DELL’ISTITUTO STATALE D’ARTE “SACRO CUORE”- CERIGNOLA


Il 1° Marzo del 1920 nasce a Cerignola la Sig.na ANTONIETTA ROSATI, più conosciuta come TONINA. Una DONNA  D’ALTRI  TEMPI.

Un FARO LUMINOSO, che ci infonde ORGOGLIO, ancora oggi, e lo sarà per sempre. DONNA esemplare per la sua ineccepibile  MORALITA’; rigorosa EDUCATRICE, FERVENTE  e  CONVINTA  CATTOLICA, Presidente dell’AZIONE CATTOLICA.

Quanto AMORE ha profuso per tutti ALUNNI della SUA SCUOLA, nessuno escluso. I “SUOI” alunni la ricordano con tanta emozione, tenerezza e lucidità: le sue frasi, il suo carattere, il suo profondo amore per la SUACreatura” (SCUOLA), i consigli, i suggerimenti e, soprattutto, gli esempi continui che lasciavano  esterefatti  chiunque.

Sono orgoglioso non solo di averla conosciuta sin da bambino ma, soprattutto, di essere stato docente di Scienze Naturali per 19 anni nella SUA SCUOLAIstituto Statale d’Arte, prima, e Liceo Artistico “Sacro Cuore”, dopo, e di averla fatta conoscere a tutti i miei ALUNNI, infondendo in loro i MESSAGGI EDUCATIVI TANTO CARI alla Sig.na ANTONIETTA ROSATI.

Accanto a Lei va ricordata, anche, la sorella CARMELA (*Cerignola, 16.06.1925 – †San Giovanni Rotondo 16.11.1984), che l’ha sempre tenacemente sostenuta nel suo impegno di altissimo VALORE UMANO, SOCIALE e CULTURALE per la CITTA’. Era una DONNA dolcissima, insegnante elementare di grande preparazione e di rara tenerezza verso i suoi piccoli allievi.

Alla Sig.na ANTONIETTA ROSATI è stata intitolata, con Deliberazione della Giunta Comunale – Atto n. 121, Prot. 18242 del 27.06.2003, una VIA di Cerignola, ex Via dei Mandorli fino alla costruenda Nuova Sede dell’Istituto Tecnico Industriale (ITIS) “A. Righi”,. di seguito la motivazione: “Antonietta Rosati, nata  a Cerignola il 1° marzo 1920, figlia spirituale di S. Pio da Pietrelcina, è stata una benemerita e fervente cattolica al servizio dei giovani. Per la sua forte volontà e ferma determinazione nasce nel 1961  l’Istituto Statale d’Arte. Il 12 gennaio di quell’anno la 1° lezione è tenuta nel palazzo della sua famiglia in P.zza Nicola Zingarelli al civico 13. Successivamente le lezioni sono tenute presso i locali della sacrestia della parrocchia dell’Assunta con 10 alunni frequentanti. Dal 1962 la sede si sposta in vari luoghi, finchè vengono costruiti gli attuali locali in zona Fornaci. L’istituto da privato diventa parificato, per poi divenire definitivamente statale, giusto D.P.R. n. 1030 / 1974, con la denominazione di Sacro Cuore. Il sogno della Rosati, quindi si realizza”.

La RICHIESTA era stata inoltrata all’allora Sindaco, Dott. ANTONIO  GIANNATEMPO, dal Centro Studi e Ricerche “Torre Alemanna”, dall’Archeoclub d’Italia – Sede di Cerignola e dal Museo Etnografico Cerignolano (1979) con Nota Prot. n. 1836 dell’11.02.2002.

La cerimonia di INTITOLAZIONE è stata effettuata in data 29.10.2005: unitamente alla VIA  veniva intitolata alla “EDUCATRICE ANTONIETTA ROSATI”, anche, la Scuola Media Annessa all’Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore”, alla presenza del Sindaco, MATTEO VALENTINO, del Vescovo Diocesano, Mons. FELICE DI MOLFETTA, del Dirigente Scolastico, Prof. MARIO GRANATA, e del Dirigente del C.S.A. di Foggia, Dott. GIUSEPPE  TENORE. Per la FAMIGLIA ROSATI sono intervenuti i Coniugi, Sig. GIUSEPPE PREZIUSO e Sig.ra ENRICA CAPOLONGO. 

In data 22.11.2012, Nota Prot. 2115, le predette Istituzioni Culturali segnalavano al Sindaco, dott. Antonio Giannatempo, che erano state “asportate le Targhe con tutta la struttura reggente, che indicavano i limiti toponomastici della Via intitolata alla Educatrice Sig.na Antonietta Rosati”. NESSUNA RISPOSTA.

Quattro anni dopo, con Nota Prot. 2136 del 08.02.2016, veniva sollecitato il ripristino delle predette Targhe al Sindaco, Avv. Franco Metta, ed all’allora Assessore alla P.I. e Cultura, Dott.ssa Giuliana Colucci, sempre “in considerazione dell’approssimarsi della ricorrenza della morte (18.2.1990)”. Alla Dott.ssa Colucci, singolarmente come Dirigente Scolastico dell’IISS “Zingarelli”, cui era stato aggregato l’Istituto d’Arte, divenuto Liceo Artistico, in pari data, con Nota Prot. 2137 si chiedeva di “volersi associare alla richiesta”, di cui sopra, come “Momento di filiale e riconoscente ricordo da parte del Suo Istituto e di tutta la cittadinanza per una esemplare Figura di Educatrice”. NESSUN RISCONTRO ALLE PREDETTE NOTE.

In data 4.01.2017, Note Prott. 2140 e 2141, ancora in prossimità dell’anniversario della morte, le stesse Istituzioni Culturali reiteravano la richiesta per il ripristino delle Targhe, rispettivamente, al Sindaco Avv. Franco Metta, ed alla Dirigente Scolastica, Dott.ssa Colucci, esprimendo il rammarico per “l’indifferenza” delle Istituzioni preposte in considerazione del fatto che il ricordo della Sig.na ROSATI non può e non deve essere cancellato per il grande impegno dalla Stessa rivolto alla formazione culturale ed umana di tante generazioni di alunni” e che “non possa e non debba essere dimenticata una esemplare figura di Educatrice, alla quale tutta la Cittadinanza e, particolarmente, il Suo Istituto deve filiale riconoscenza per l’impegno profuso nel volere l’istituzione dell’Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore”SILENZIO ASSOLUTO.

Ultimo tentativo in data 04.06.2018, Nota Prot. 2147, delle nostre Istituzioni Culturali rivolto al Sindaco, Avv. Franco Metta, all’Assessore P.I., Prof.ssa Raffaella Petruzzelli, ed alla Dirigente Scolastica, Dott.ssa Giuliana Colucci, sottolineando: “E’ indecoroso che la nostra Città voglia e possa cancellare il ricordo di una Figura Esemplare di Educatrice, la Sig.na Antonietta Rosati, che ha donato alla Città una Struttura Scolastica, che è stata un punto di riferimento e centro di crescita umana e culturale per tante generazioni di studenti”. Impegno telefonico (mai tradotto per iscritto come promesso) al ripristino da parte dell’Assessore Petruzzelli e dichiarazione di sostegno alla richiesta di ripristino delle Targhe, più volte sollecitato dalle nostre Istituzioni culturali, da parte della Dirigente Scolastica, Dott.ssa Colucci, in data 07.06.2018, da noi invitata ad insistere presso l’Amministrazione Comunale, Nota Prot. 2152 del 09.06.2018.

Mi rivolgo ora a quanti, in passato, come sopra riportato, hanno ricevuto i nostri accorati appelli, ad oggi rimasti inascoltati, per il RIPRISTINO della TOPONOMASTICA della VIA intitolata alla SIG.NA ANTONIETTA ROSATI – EDUCATRICE. E’ giunto, finalmente, il tempo per provvedere, dopo ben sette anni dalla prima richiesta?

La Sig.na ANTONIETTA ROSATI è notissima a Cerignola e in molte CITTA’ viciniori: Foggia, Stornara, Stornarella, Carapelle, Orta Nova, Canosa di Puglia, Barletta, Margherita di Savoia, San Ferdinando di Puglia, Manfredonia, Lavello, Trinitapoli, Candela, … conosciuta attraverso i tantissimi ALUNNI e ALUNNE provenienti da queste città. AFFIANCA ANCHE VOI LA NOSTRA RICHIESTA!

CERIGNOLA, con le sue Istituzioni POLITICHE e CULTURALI, sta dimostrando una DUREZZA ingiustificabile, una INSENSIBILITA’ che lascia SGOMENTI. Si continuerà a far finta di niente? a non rispondere, a non ACCOGLIERE la nostra richiesta, non dimostrando ALCUNA GRATITUDINE alla SIG.NA ANTONIETTA ROSATI?  Dovrebbero TUTTI sentirsi POSITIVAMENTE  COINVOLTI in questa iniziativa UMANA e CULTURALE.

Cerignola, 23 Febbraio  2019                      Matteo Stuppiello

 

La Sig.na Antonietta Rosati, EDUCATRICE e FONDATRICE dell’Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore” di Cerignola – La Foto è stata donata dal Sig. Giuseppe Dipasquale il 30.6.1999. La Foto è tratta dalla “pagellina del trigesimo” realizzata da “FOTO ODEON CERIGNOLA”.

La Sig.na Carmela Rosati (*Cerignola, 16.06.1925 – †San Giovanni Rotondo 16.11.1984) – Per la Foto sono stato autorizzato a riprodurla e pubblicarla dal Nipote Sig. Giuseppe Preziuso il 7.6.2002.

Cerignola – Piazza Nicola ZIngarelli – Palazzo ROSATI (sec. XIX) – Foto Matteo Stuppiello 11.6.2007.

Delibera Comunale – Copia donata dal p.a. Franco Demonte, 3.7.2003 allora Vice Sindaco

Dépliant realizzato nel laboratorio di Informatica nell’Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore” – Cerignola – Donato dal Prof. Mauro Defranco del laboratorio di Informatica il 21.10.2005.

Dépliant di Invito realizzato nel laboratorio di Informatica nell’Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore” – Cerignola – Invito personale

Cerignola – “VIA / ANTONIETTA / ROSATI / 1920 Educatrice 1990” (già Via Dei Mandorli) – Il Corteo si avvia per lo scoprimento della TARGA – Foto Michele Divito 29.10.2005 – TARGHE MARMOREE E PALI DI FERRO RUBATE DA IGNOTI SIN DAL 2012.

Cerignola – “VIA / ANTONIETTA / ROSATI / 1920 Educatrice 1990” (già Via Dei Mandorli) – Un momento dello scoprimento della TARGA – Foto Michele Divito 29.10.2005 – TARGHE MARMOREE E PALI DI FERRO RUBATE DA IGNOTI SIN DAL 2012.

Cerignola – “VIA / ANTONIETTA / ROSATI / 1920 Educatrice 1990” (già Via Dei Mandorli) – Altro momento dello scoprimento della TARGA – L’alunna Stefania Famiglietti (IV C – I.S.A. “Sacro Cuore”) rimuove la copertura della TARGA alle ore 9:55 segue la Benedizione del Vescovo – Foto Michele Divito 29.10.2005 – TARGHE MARMOREE E PALI DI FERRO RUBATE DA IGNOTI SIN DAL 2012.

Cerignola – “VIA / ANTONIETTA / ROSATI / 1920 Educatrice 1990” (già Via Dei Mandorli) – Questa prima TARGA, ormai completamente visibile, è posta agli inizi della Via  – Fine della Cerimonia – Foto Michele Divito 29.10.2005 – TARGHE MARMOREE E PALI DI FERRO RUBATE DA IGNOTI SIN DAL 2012.

Cerignola – “VIA / ANTONIETTA / ROSATI / 1920 Educatrice 1990” (già Via Dei Mandorli) – La Seconda TARGA, completamente visibile, è posta al tratto finale della Via  – Foto Matteo Stuppiello 31.10.2005 – TARGHE MARMOREE E PALI DI FERRO RUBATE DA IGNOTI SIN DAL 2012.

Cerignola – “VIA / ANTONIETTA / ROSATI / 1920 Educatrice 1990” (già Via Dei Mandorli) – Foto Matteo Stuppiello 31.10.2005 – TARGHE MARMOREE E PALI DI FERRO RUBATE DA IGNOTI SIN DAL 2012.

 

Stampa questo articolo