Mostre Foto – Documentali


1 – 1972  7 – 10 settembreCerignola antichissima – Cerignola – Corso Aldo Moro n. 45 (già Corso Roma n. 89). Locale messo a disposizione, gratuitamente, dal proprietario Sig. Italo Grillo. E’ stata in assoluto la Prima Mostra Fotografica sulla Città. La Mostra metteva in risalto il raffronto sulle trasformazioni Urbanistico-Architettoniche di Cerignola dagli inizi del ‘900 ai nostri giorni. I Concittadini vedevano per la prima volta un ricchissimo “corpus” di Fotografie e Cartoline in originale.  Arricchiva la mostra l’esposizione di materiali inerenti oggetti e attrezzi sulla Civiltà Contadina. Materiali che costituivano il Primo nucleo del Museo Etnografico Cerignolano che veniva presentato per la prima volta alla Città. La Mostra è inserita nel Programma dei Festeggiamenti della Protettrice della Città, Maria SS.ma di Ripalta.

2 – 1976 – 25 aprile: Le Fornaci di Cerignola in retrospettiva – Cerignola – Piazza Duomo, n. 22/A. Mostra Foto-Documentale allestita nella Sede dell’Azione Cattolica Italiana Diocesana, messa a disposizione, gratuitamente, dal Presidente Ins. Giuseppe Fatone. La Mostra, realizzata in occasione della distruzione dei vari Ambienti per la lavorazione dell’Argilla, dei depositi degli Oggetti e, soprattutto, dei Forni per la cottura dei Manufatti, dove gli ultimi Vasai-Fornaciai svolgevano la loro secolare attività artigianale. Saranno sostituiti da Palazzi condominiali. Parte degli Attrezzi e dei Manufatti venivano donati al Centro Studi e Ricerche “Torre Alemanna” dall’ultimo Fornaciaio, Sig. Potito Ferraro.

3 – 1977 – 6-10 settembre: Retrospettiva sugli aspetti religiosi e folkloristici del culto della Madonna di Ripalta” – Cerignola – Piazza Duomo, n. 22/A. Mostra Foto-Documentale allestita nella Sede dell’Azione Cattolica Italiana Diocesana, messa a disposizione, gratuitamente, dal Presidente, Ins. Giuseppe Fatone. In esposizione una ricca serie di pannelli con Fotografie, santini, Immagini di Maria SS.ma di Ripalta. Era presente anche una divisa completa dell’Arciconfraternita di Maria Vergine Assunta in Cielo, che ha la prerogativa di partecipare, con quella del Purgatorio, al trasferimento del Sacro Quadro nelle due Processioni della traslazione al Santuario campestre in ottobre e in Città nel primo sabato dopo Pasqua. Per l’occasione è stato distribuito un Opuscolo, in ciclostile, curato dal Centro Studi e Ricerche “Torre Alemanna” dal titolo: “La Madonna di Ripalta Storia Culto Folclore”.

4 – 1978 –  6-10 settembre:Torre Alemanna (XIII secolo)” – Cerignola – Piazza Duomo, n. 22/A. Mostra Fotografica allestita nella Sede dell’Azione Cattolica Italiana Diocesana, messa a disposizione, gratuitamente, dal Presidente, Ins. Giuseppe Fatone, in collaborazione con la stessa A.C.I. Diocesana. La Mostra foto-documentale veniva arricchita dalla visione di un Filmato del Complesso Artistico-Architettonico di Torre Alemanna e dalla proiezione di diapositive a colori dell’intero complesso Storico – Artistico – Storico.

5 -1979 –  6-10 settembre:Cerignola com’era – Cerignola – Piazza Duomo, n. 22/A. Mostra Fotografica allestita nella Sede dell’Azione Cattolica Italiana Diocesana, messa a disposizione, gratuitamente, dal Presidente, Ins. Giuseppe Fatone. La Mostra, attraverso la esposizione di 160 foto,  vuole far rivivere un tempo ormai lontano nei suoi aspetti ora positivi ora negativi grazie a foto e documenti dell’epoca. Integravano la Mostra proiezioni di diapositive a colori.

6 – 1980 – 6-9 settembre: Il passato di Cerignola nelle foto di Gruppo” – Cerignola – Corso Aldo Moro n. 40 (già Corso Roma n. 94). Mostra Fotografica allestita, gratuitamente, nella Sala-Teatro del Convento dei PP. Cappuccini. Un “corpus” di 140 foto, tutte in originali, distribuite su 20 pennelli espositivi: alcune sbiadite, quasi irriconoscibili, altre più recenti e meglio analizzabili e persino frammenti.

7 – 1981 –  7-9 settembre:Le Fosse Granarie, storia – civiltà – difesa – Cerignola – Corso Aldo Moro (già Corso Roma) zona adiacente al sagrato del Convento dei PP. Cappuccini. La Mostra foto-Documentale, rigorosamente documentata con foto e notizie storiche, mira a suscitare nella Cittadinanza una diretta responsabilità e lo spirito di collaborazione per la difesa delle Fosse Granarie, che sono, oltre che testimonianza di una realtà storica, uno strumento di disciplina politica ed amministrativa di quanto appartiene alle nostre popolazioni di ieri, di oggi e di domani. “SALVIAMO IL PIANO DELLE FOSSE”.

8 – 1981  6-8 dicembre –I Frati Cappuccini a Cerignola (1613-1950)” – Cerignola ­- Sala-Teatro Convento dei Padri Cappuccini, Corso Aldo Moro n. 40 (già Corso Roma n. 40). Mostra Foto-Documentale, allestita, gratuitamente , nella Sala-Teatro del Convento dei PP. Cappuccini. La Mostra è stata inserita nelle manifestazioni indette dalla Comunità Francescana di Cerignola in occasione dell’VIII Centenario della nascita di San Francesco d’Assisi.

9 – 1982 23–25 aprile:  Ricchezza e Valori della Chiesa campestre di S.ta Maria delle Grazie (secc. XIV-XV) – Cerignola – Corso Aldo Moro n. 40 (già Corso Roma n. 94). Mostra Fotografica, allestita, gratuitamente, nella Sala-Teatro del Convento Padri Cappuccini. La Mostra, realizzata in occasione dell’annuale Festa della Madonna dell’Incoronata di Foggia, è tesa a sensibilizzare l’opinione pubblica e quanti amano i Beni Culturali, per meglio identificarsi con il proprio Territorio, mettendo in atto la Conoscenza, Difesa e Valorizzazione dei nostri Beni Culturali in questo caso la Chiesa campestre di Santa Maria delle Grazie o Incoronatella.

10 – 1982  7-9 settembre: Tressanti: dal Casale medievale al borgo attuale – Cerignola – Corso Aldo Moro (già Corso Roma). Mostra Fotografica, allestita, gratuitamente, nel Campo Sportivo dei Padri Cappuccini adiacente al Convento. La Mostra è articolata in 24 pannelli di varia misura su cui, con opportune ed adeguate didascalie, sono state collocate 140 foto: 40 in quadricromia, ovvero a colori, che illustrano, attraverso centinaia di frammenti accuratamente analizzati, la ceramica medievale del Borgo Tressanti; 100 foto, invece, in bianco-nero formato 18 x 24, rappresentano una sequenza di immagini, attraverso le quali viene riportata alla memoria la TRESSANTI antica, distrutta, cancellata per sempre, e presentata, infine, la TRESSANTI odierna.

11 – 1983  7-9 settembre: La Vita cerignolana nella prima metà del ‘900: Cartoline e Fotografie d’epoca  – Cerignola – Corso Aldo Moro (già Corso Roma). La Mostra allestita nello spazio prospiciente l’Istituto Magistrale “S.ta Chiara d’Assisi”. La Mostra è articolata in due settori: – il primo comprende una rassegna cronologica di cartoline illustrate che metterà in luce i mutamenti avvenuti nell’assetto urbanistico nella nostra città nell’arco di circa mezzo secolo; – secondo evidenzia, attraverso una serie di fotografie inerenti, i momenti di vita quotidiana e gli avvenimenti particolari che hanno caratterizzato metà del secolo a Cerignola.

12 – 1984 18-20 agosto: Epigrafia Romana – Territorio di Cerignola – Cerignola – Corso Aldo Moro n. …. (già Corso Roma n.131) . Mostra allestita, gratuitamente, nel locale gentilmente messo a disposizione dal Sig. Michele Valentino. La Mostra Fotografica a colori comprende un “CORPUS”  Epigrafico di 15 iscrizioni, poste all’analisi scientifica dell’Istituto di Storia Greca e Romana dell’Università di Bari, diretto dal Prof. Mario Pani. Ne curano lo studio le Dott.sse Marina Silvestrini, Marcella Chelotti, Vincenza Morizio che ne hanno pubblicate 4.

13 – 1985 14-15 agosto: Anni ’30, Anni ’60: i Vigili Urbani di Cerignola – Cerignola  Via Pietro Mascagni n. 38 (locali ex ECA) messi a disposizione dall’Amministrazione Comunale. La Mostra realizzata con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale – Assessorato Turismo e Sport, inserita nell’ambito del “Turisport  Estate ‘85”, con la piena disponibilità del Sig. Costantino Caputo, Assessore Comunale al Turismo e Sport. La Mostra è costituita da 130 fotografie originali d’epoca, e da un complesso di testimonianze di vario materiale inerente l’immagine di servizio del Corpo dei Vigili Urbani di Cerignola. In particolare sono esposte le divise, i fregi, indumenti vari e macchine di locomozione (biciclette “ATALA” – “BIANCHI” e motocicletta “GILERA 125” tutti appartenuti al Vigile Urbano MICHELE STUPPIELLO).

14 – 1986 22-23 novembre – Partecipazione a Cerignola Produce – 1 Mostra dei Prodotti Agricoli – Cerignola – Piazza Duomo. Il nostro  stand comprendeva:  – Esposizione di alcuni Attrezzi relativi alla produzione Cerealicola; – documentazione Fotografica, a colori, inerente i prodotti tipici dell’agro cerignolano; – Raccolta delle Pubblicazioni edite dagli stessi Centri a partire dal 1977.

15 – 1987 23-25 ottobre – Partecipazione a Cerignola Produce – 2 Mostra dei Prodotti Agricoli – Cerignola –  Piazza Duomo . Per l’occasione, ritenendo ugualmente produzione l’attività culturale sorretta dall’impegno e dalla lealtà intellettuale, offrono i segni materiali dei processi storici della civiltà locale, in sintesi nel proprio stand, e, in visione più dettagliata nei locali del Museo Etnografico Cerignolano. Nel nostro stand abbiamo esposto “Attrezzi Agricoli” con mostra di fotografie inerenti il tema.

16 – 1988 28-30 ottobre – Partecipazione a Cerignola Produce – 3 Mostra dei Prodotti Agricoli e Artigianali” – Cerignola – Via Puglie. Partecipazione con l’allestimento di una Mostra Foto-Documentale dal titolo “Ecologia e cultura – Segni ed immagini del territorio” per la conoscenza e valorizzazione della flora e della fauna locali. Vengono esposte Foto a colori dei prodotti della terra, materiali quali erbario, cassette entomologiche, nidi e uova di uccelli, pelli di biscia e rettili in formalina, fossili. Materiale proveniente dalla Raccolta Didattica di Scienze Naturali del Prof. Matteo Stuppiello.

17 – 1988 25 novembre – 28 dicembre:  La Banca e il Territorio – Il Passato Riscoperto. La Mostra Foto-Documentale allestita nei locali della Filiale di Cerignola della Cassa di Risparmio di Puglia, Via Dalmazia n. 5 Cerignola – Esposizione di attrezzi e manufatti dell’artigianato locale scomparso, provenienti dal vicino Museo Etnografico Cerignolano (1979); questi i SETTORI: Carradore, Sellaio, Maniscalco, Calzolaio, Scalpellino, Angolo abitativo del “Bracciante”, Funaio, Fornaciaio, Cerealicoltura, Confraternite laicali, Campane di Vetro con Santi. Per l’occasione viene prodotta dalla Cassa di Risparmio di Puglia la seguente pubblicazione: SALVATORE DELVECCHIO – MARIA OCCHIONERO – GIUSTINA SPECCHIO – MATTEO STUPPIELLO, Schede Illustrate – La Banca e il Territorio – Il Passato Riscoperto – Mostra etnografica della Civiltà Contadina realizzata con la collaborazione del Centro Studi e Ricerche “Torre Alemanna”, Bari,1988.

18 – 1989  20 – 22 ottobre   – Partecipazione a Cerignola Produce – “4 Mostra dei Prodotti Agricoli e Artigianali”- Cerignola – Via Milano. Partecipiamo con l’allestimento di una Mostra Foto-Documentale “Arte e Artigianato nella lavorazione dei metalli (ferro, rame, ottone, stagno, ghisa…)”. Vengono esposti diversi manufatti in metallo: grate, porta-bacile, supporti per canali di sgronda, manici per secchie, palette, copricomignoli … tutti provenienti dal Museo Etnografico Cerignolano (1979). La esposizioni di immagini fotografiche riproducenti: balconi, ringhiere, battenti, rostre, lumiere, cancellate, balaustre, piedistalli, lampioni, panchine, chioschi, casse armoniche, tettoie…

19 – 1989 8-16 dicembre – Partecipazione alle celebrazioni per il 150° di Erezione a Parrocchia della Chiesa della B.V.Maria Addolorata (1839-1989) con l’allestimento di una Mostra Foto-DocumentaleLa Parrocchia: storia, personaggi, istituzioni nei locali annessi alla Chiesa, Vico V° Addolorata n. 2. Su invito del Parroco Don Franco Dimunno e del Priore della Confraternita della Beata Vergine Addolorata, Sig. Vito Colangione abbiamo allestito la Mostra con un cospicuo “Corpus” Foto-Documentale. La inaugurazione è stata effettuata da Mons. Vincenzo D’Addario, Vescovo della Diocesi Cerignola-Ascoli Satriano. La Mostra si è articolata in due Sale: nella prima 64 foto (cm. 20 x cm. 30)  a colori e 17 Epigrafi  marmoree tombali hanno consentito di creare una “galleria” dei Sacerdoti che nei 150 anni della Parrocchia ne hanno curato la vita e la attività come Parroci, Vicari Curati, Vicari Economi, Coadiutori …; nella seconda Sala  erano raccolti 69 documenti, fotografici e cartacei, in gran parte inediti su personaggi noti, laici, religiosi ed ecclesiastici che vissero in ambito parrocchiale, come Paolo Tonti, Tommaso Russo, dott. Tommaso Pignatari, , Mons. Antonio Palladino operatore sociale e religioso, Mons. Luigi Pugliese , Vescovo di Ugento, Mons. Vincenzo Bisceglie, Vescovo di Termoli, Mons. Michele Izzi, Vescovo di Alatri, P. Sergio di Gioia, Gesuita. Inoltre erano esposte tre campane di vetro con statue vestite dell’Addolorata. Opuscoli, giornali e bollettini locali, santini, preghiere, volantini, libri, manifesti; l’abito confraternale completo di elementi ed insegne della stessa. 16 foto  a colori (cm. 20 x cm. 30), delle Statue lignee policrome (Sec. XVIII) processionali della Settimana Santa … . Per l’occasione è stata realizzata un’Artistica Litografia del Prof. Salvatore Delvecchio.

20 – 1990  9-10-11 febbraio –La Parrocchia del SS.mo Crocifisso(1965 – 1990)  –  Cerignola – Corso Aldo Moro 40 (già Corso Roma n. 94). Mostra Foto-Documentale, allestita gratuitamente, nella Sala – Teatro del Convento dei Padri Cappuccini su invito del Parroco P. Clemente Totaro. Sono stai esposti manifesti e volantini, fotografie, ciclostilati e pubblicazioni … che, articolati tra loro in settori, hanno ripercorso cronologicamente 25 anni di storia spirituale e culturale di una Parrocchia che, superando i confini del proprio ambito territoriale, ha offerto un indubbio contributo a tutta la Città. 40 Manifesti e Locandine; 40 foto a colori sul CROCIFISSO ligneo policromo del XVII secolo, prima e dopo il restauro; 13 foto a colori dei solenni funerali del Rev. P. Rosario Pagano da Villa Santo Stefano (1981). Per l’occasione viene realizzata un’Artistica Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

21 – 1990 14 giugno – 30 luglio – Partecipazione alla Mostra Museo oggi in Italia. Roma – Monumentale complesso Storico-Architettonico di San Michele a Ripa, sede del Ministero per i Beni Ambientali e Culturali. La Mostra è stata organizzata da un Comitato di tecnici specialisti del settore fra i quali il Prof. Umberto Baldini, Direttore dei lavori di restauro della Icona di Maria SS.ma di Ripalta, compiuti a Firenze nel 1970/1971. Il settecentesco “Cortile dei Vecchi” è stato scandito dalla presenza di circa 86 stands espositivi con 515 pannelli a rappresentare centinaia di Musei, distribuiti sul territorio italiano. La Puglia era presente con il Museo delle arti e Tradizioni popolari del Gargano di Monte Sant’Angelo, con il Museo della Civiltà Contadina di Sammichele di Bari, con il Museo delle Tradizioni popolari di Santa Maria di Cerrate (Lecce), con il Centro di Documentazione della vita contadina di Gravina di Puglia e con il nostro Museo Etnografico Cerignolano (1979). Abbiamo visitato il 20 luglio la Mostra: il nostro stand era articolato  con quelli di Monte Sant’Angelo e di Sammichele di Bari a formare un unico stand. Sul pannello che riguardava la città di Cerignola e il nostro Museo, si evidenziava una parte descrittiva-cronologica con il testo del depliant sul Museo, a firma della Prof.ssa Giustina Specchio,  con la planimetria del Prof. Salvatore Delvecchio e con l’indicazione dei vari Settori espositivi; a questa si affiancavano le foto con relative didascalie, che riproducevano alcuni settori del Museo: Carradore, Fornaciaio, Calzolaio, Bardaro, Statuette sacre (sec. XIX) .

22 – 1991 8-30 giugno – La devozione a San Luigi: storia e documenti – Mostra è stata allestita nella Cappella del SS.mo Salvatore della Chiesa Madre, Parrocchia San Francesco d’Assisi. I Documenti sono stati distribuiti su 14 teche aperte in legno a vista con 27 pannelli che esponevano documenti iconografici: fotografie, immagini sacre, santini, opuscoli, libri, medaglie, echi di stampa, tessere, volantini… La ragione di questa Mostra è stato il IV Centenario della morte di S. Luigi Gonzaga, Gesuita (1591-1991). Promotori le nostre Istituzioni Culturali in collaborazione del Parroco Don Nunzio Galantino. La inaugurazione è stata effettuata dall’Ordinario Diocesano, Mons. Giovanni Battista Pichierri. Per la ricorrenza abbiamo prodotto un’ Artistica Litografia realizzata dal Prof. Salvatore Delvecchio.

23 – 1990  14 – 16 dicembre – Partecipazione a Cerignola Produce – “5a Mostra dei Prodotti Agricoli e Artigianali”– Cerignola – Via Cesare Battisti – Partecipiamo all’allestimento esponendo pannelli con fotografie, quadri, oggetti, vetrina con Fossili. Le nostre Istituzioni Culturali sono state premiate con “L’OLIVA D’ORO” consegnata dal Sindaco Sig. Vincenzo Valentino al Prof. Matteo Stuppiello, Presidente delle del Centro Studi e Ricerche “torre Alemanna”, dell’Archeoclub d’Italia Sede di Cerignola e del Museo Etnografico Cerignolano. La premiazione è stata effettuata il 16.12.1990 nel Salone della Biblioteca Comunale (Via Dante Alighieri 1° Piano – Ex Palazzo UPIM).

24 – 1991 4 – 6 ottobre – Partecipazione aCerignola Produce – “6a Mostra dei Prodotti Agricoli e Artigianali” “1a “Rassegna dell’Uva da Tavola”– Cerignola – Via Cesare Battisti – Viene allestita una  Mostra Foto-Documentale dal tema: “La caccia alle Allodole” –  12 fotografie, formato grande (riproduzioni a colori),  illustrano questa antica e tradizionale attività venatoria e alcuni attrezzi per la caccia (sviluppata anche da Giuseppe Di Vittorio) in esposizione permanente sul Museo Etnografico Cerignolano.

25 – 1992 30 agosto – 10 settembre –L’Icona di Maria SS.ma di Ripalta: immagini su carta e su seta del XIX secolo. La Mostra viene realizzata nell’occasione dell’Erezione a Santuario Diocesano della Chiesa campestre  di Maria SS.ma di Ripalta della quale le nostre Istituzioni Culturali si erano rese promotrici con richiesta scritta al Vescovo Diocesano l’8 Dicembre 1991. In collaborazione con Don Pio Cialdella, Parroco della Cattedrale “San Pietro Apostolo – Duomo “Tonti”, la Mostra , è allestita nella Cattedrale, all’interno dell’artistica, ampia e bianca abside di destra, dedicata a San Vincenzo Ferreri, si articolava in 14 teche in legno a vista, contenenti 21 cornici a giorno sulla cui superficie sono state collocate con gusto e perizia 28 pregevoli, artistiche e rare Immagini della Vergine Maria SS.ma di Ripalta, a partire dal primo trentennio del XIX secolo (1838) e cronologicamente a scorrere il tempo fino al termine dell’Ottocento (1899). La Mostra viene inaugurata la Domenica, 30 agosto 1992, dopo la celebrazione eucaristica delle 19:30 da Mons. Giovanni Battista Pichierri, Vescovo della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano. Viene realizzata dal Prof. Salvatore Delvecchio un’artistica Litografia.

26 – 1993 28 maggio – Hotel Herdonia-Orta Nova – Meeting sul temala Battaglia di Cerignola (28 aprile 1503): riflessi storici, economici, artistici. Nell’ottica della valorizzazione e della difesa del patrimonio documentale del Territorio, le nostre Istituzioni Culturali proponevano un Meeting al Presidente del ROTARY CLUB CERIGNOLA, il Dott. Gaetano Gentile, che ha sempre dimostrato vivo interesse per le nostre attività, patrocinando la Manifestazione. Il Meeting è stato articolato con tre interventi. Il primo, una proiezione di 42 diapositive a colori  con commento della Prof.ssa Giustina Specchio, in rappresentanza delle nostre Istituzioni culturali, ha presentato gli aspetti storici ed artistici della Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Poi i due relatori i Proff. Raffaele LicinioLa battaglia di Cerignola: quadro storico e politico” e Franco MagistraleL’iscrizione nella Chiesa di S.ta Maria delle Grazie”. Per l’occasione è stata riproposta la Mostra Fotografica sulla “ La Chiesa campestre di Santa Maria delle Grazie (sec. XIV) e la Battaglia di Cerignola (1503)” con un “corpus” di 52 fotografie a colori. Inoltre è stata offerta una Litografia realizzata dal Prof. Salvatore Delvecchio.

27 – 1993 4-12 settembre – Maria SS.ma di Ripalta: immagini su carta, seta e tela – Secolo XX – Prima meta’. In collaborazione con la “Parrocchia San Pietro Apostolo” nella persona del Parroco Don Pio Cialdella. In occasione dei festeggiamenti in onore di Maria SS.ma di Ripalta viene allestita una Mostra Documentale nei locali dell’Azione Cattolica, Piazza Duomo n. 22. La Mostra viene inaugurata da Mons. Giovanni Battista Pichierri, Vescovo della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano. 60 immagini, scandiscono cinquant’anni di vita della Deputazione Feste Patronali che ha prodotto nel tempo queste significative stampe. Per l’occasione viene realizzata un’Artistica Litografia dal Pro. Salvatore Delvecchio.

28 – 1993 25 dicembre – 6 gennaio 1994 – I presepi pugliesi in pietra dal XVI al XVIII secolo – Mostra fotografica allestita nella Chiesa Madre, nella cinquecentesca Cappella del SS.mo Salvatore. Nell’ambito delle iniziative, organizzate dall’ENDAS di Cerignola e con la sensibilità del Parroco Don Nunzio Galantino, le nostre Istituzioni Culturali vengono invitate ad allestire una Mostra fotografica inserita nel tema “I secoli a Natale”.

29 – 1994 9 ottobre- 27 novembre – Partecipazione alla Mostra foto-documentaleConfraternite: arte e devozione in Puglia dal Quattrocento al Settecento, ad iniziativa del Centro Ricerche di Storia Religiosa in Puglia – Bari , sotto la prestigiosa guida del Presidente, Prof.ssa Liana Bertoldi Lenoci. La stessa , unitamente alla Dott.ssa Clara Gelao, Direttore della Pinacoteca Provinciale di Bari dove è stata allestita.  Il Museo Etnografico Cerignolano (1979)  ha offerto la sua piena disponibilità prestando numerosi oggetti, tutti presenti alla Mostra: mozzette, tracolle, plange, bastoni processionali, ferro per marchio, bussole e palline per votazioni, statuti, libretti di pagamenti con i relativi bollini …

30 – 1994 21 dicembre 1994 – 21 gennaio 1995 – Don Antonio Palladino e il suo tempo – 10 Novembre 1881  –  15 Maggio 1926  – Corso Aldo Moro, 87. Mostra Foto-Documentale. Per ricordare la nascita del Servo di Dio, Mons. Antonio Palladino, Fondatore della Pia Opera “Buon Consiglio” e della “Congregazione delle Suore Domenicane del SS.mo Sacramento”, viene presentata una Mostra Foto-Documentale, frutto di una rigorosa ricerca condotta sin dagli anni ’60. Vengono esposti 387 documenti: manifesti, giornali, foto, santini, opuscoli, libri, quadri … collocati su N° 58 cavalletti in legno a vista   La Mostra viene inaugurata da S.E.Mons. Giovanni Battista Pichierri il 21 dicembre. Per l’occasione viene realizzata un’ Artistica Litografia del Prof. Salvatore Delvecchio.

31 – 1995 12-19 aprile – La Passione nell’Arte – Corso Aldo Moro, 87. Realizzata in occasione della Settimana Santa. La scelta è motivata dalla esigenza di vivere i contenuti della Settimana Santa non come ritualità esteriore o folkloristica ma scoprendo il significato profondo della Passione, vissuta dagli Artisti, nelle botteghe d’Arte. 11 cavalletti in legno a vista con espositori dove erano esposte N. 35 foto a colori (cm. 20 x cm. 30). Le Foto riproducevano immagini di statue, tele, dipinti su legno, manufatti litici inerenti la Passione, conservate nelle Chiese di Cerignola. Presenti anche nella esposizione alcuni manufatti prelevati dal Museo Etnografico Cerignolano: 3 Crocifissi in cartapesta e in legno, 2 Campane di vetro con Statue in legno e in argilla, della Vergine Addolorata. La Mostra è stata inaugurata da Mons. Giovanni Battista Pichierri, Vescovo Diocesano il 12 Aprile. In coincidenza della Mostra si è voluto ricordare il Transito di San Benedetto Labre, il 16 aprile, giorno di Pasqua di Resurrezione, esponendo alcuni santini di questo Santo Pellegrino francese passato per Cerignola nel 1772. Durante la cerimonia della inaugurazione è stata ricordata la Figura di San Benedetto Labre. Inoltre per l’occasione è stata realizzata un’ Artistica Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

32 – 1995 29 aprile – 19 maggio – La Chiesa di S.ta Maria delle Grazie. Piazza della Repubblica – Palazzo Comunale.  La Mostra Fotografica era inserita nella “Festa al Borgo Antico”  e della “Battaglia di Cerignola” patrocinata dal Comune di Cerignola – Assessorato alla Pubblica Istruzione, voluta dall’Assessore alla P.I. Prof.ssa Rossella Rinaldi. Sui cavalletti in legno a vista erano disposte nelle cornici a giorno N° 52 foto a colori (cm. 30 x cm 40).

33 – 1995 2-8 luglio – La Chiesa di S.ta Maria delle Grazie – Corso Aldo Moro, 87. La Mostra  Fotografica con 52 Foto a colori (cm. 30 x cm. 40) è stata riproposta nella nostra Sede culturale per sensibilizzare ulteriormente gli Amministratori Comunali e i Cittadini ad un deciso e definitivo intervento di restauro presso la Soprintendenza competente di Bari. La data scelta era il 2 luglio, Festa della Beata Vergine delle Grazie.

34 – 1995 1-5-10 settembre – “1 Fiera Campionaria Città di Cerignola – Cerignola – Piazzale “Pallotta” (Villino Pallotta) – Partecipiamo alla “Rassegna Campionaria delle Aree Produttive di Capitanata”, col patrocinio dell’Amministrazione Comunale, su invito dell’Assessore Comunale alla Pubblica Istruzione e Cultura, Prof.ssa Rossella Rinaldi. L’Amministrazione Comunale intende rilanciare l’aspetto economico-produttivo di Cerignola e quindi anche per aver offerto al Museo Etnografico Cerignolano (1979) l’opportunità di ripercorrere l’attività editoriale in collaborazione delle altre due nostre Istituzioni Culturali. Nel nostro stand abbiamo presentato una Collana di dieci opere a stampa, nelle quali vengono registrati i risultati dell’attente e scientifica ricerca storico-documentale, svolta da decenni dalle nostre Istituzioni Culturali, sulla storia e sul patrimonio artistico della Città.

35 – 1995 7-17 settembre – Il Teatro Mercadante – Esterni su Cartoline – Cerignola  – Corso Aldo Moro n. 87. La Mostra Fotografica viene realizzata in occasione del bicentenario della nascita del Maestro Saverio Mercadante (*Altamura 17.5.1795  †Napoli 17.12.1870), al quale è intitolato il Teatro Comunale (inaugurato il 5 novembre 1868). Inoltre la Mostra era un omaggio al Maestro Pietro Mascagni (*Livorno 7.12.1863 †Roma 2.8.1945) “cerignolano di adozione”, ricorrendo il cinquantesimo della Sua morte. Esposte N. 21 Cartoline d’epoca e N° 12 foto a colori. Per l’occasione viene realizzata un’ Artistica Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

36 – 1995  9 dicembre 1995 – 9 gennaio 1996 –Le Confraternite – Storia e Recupero delle testimonianze –  Cerignola – Corso Aldo Moro n. 87. Dopo un’attività trentennale di ricerca e di recupero, degli elementi dell’abbigliamento, dei coordinati ed altro, con la Mostra si espongono i risultati ottenuti sulle NOVE Confraternite laicali. Ha presenziato alla Inaugurazione il 9 gennaio, Mons. Giovanni Battista Pichierri, Vescovo Diocesano, l’Avv. Salvatore Tatarella, Sindaco e la prof.ssa Rossella Rinaldi, Assessore Comunale alla Pubblica istruzione e Cultura. La Mostra è stata patrocinata dall’Amministrazione Comunale- Assessorato alla P.I. e Cultura. Hanno altresì sponsorizzato la ristampa della pubblicazione MATTEO STUPPIELLO, “La realtà confraternale a Cerignola (secc. XVI – XX)”, già pubblicata dal Centro Ricerche di Storia Religiosa in Puglia.

37 – 1996 29-30 marzo – Nicola Zingarelli – Umanità e scrittura – Mostra Foto-Documentale a cura dell’Amministrazione Comunale – Assessorato alla P.I. e Cultura allestita …. ……. Invitati dall’Assessore alla P.i. e Cultura, Prof.ssa Rossella Rinaldi a partecipare non solo all’allestimento della Mostra, e per questo ha dato la disponibilità per noi la Prof.ssa Giustina Specchio, ma anche a mettere a disposizione di materiale inerente Nicola Zingarelli. Abbiamo accettato in pieno fornendo gli originali. Due Lettere  autografe di Nicola Zingarelli al dott. Lelio siniscalchi (Archivio Matteo Stuppiello), scritte da Palermo nel 1913 e nel 1915; due lettere e una cartolina autografe, inviate dallo stesso all’avv. Leonardo Specchio (Archivio Famiglia Avv. Specchio) da Milano nel 1931; due edizioni del Vocabolario, del 1924 e del 1935; il testo “Dante e Roma” del 1895. Per l’occasione è stata realizzata un’ Artistica Litografia del Prof. Salvatore Delvecchio, patrocinata dall’Amministrazione Comunale.

38 – 1996 26-30 aprile –La Chiesa campestre di S.ta Maria delle Grazie – Cerignola – “Palazzo Pignatelli” – Via Osteria Ducale. La Mostra richiesta dalla Prof.ssa Rossella Rinaldi, Assessore Comunale alla P.I. e Cultura era stata inserita nella “Festa al Borgo Antico” manifestazione dell’Amministrazione Comunale. N° 30 foto a colori collocale nelle cornici a giorno e sistemate sui cavalletti in legno a vista. Il 26 c’è stata sempre nel Palazzo Pignatelli la presentazione della nostra pubblicazione :RAFFAELE LICINIO – FRANCESCO MAGISTRALE – GIUSTINA SPECCHIO, La battaglia di Cerignola (28 aprile 1503) – Riflessi storici e artistici, San Ferdinando di Puglia, 1995. La presentazione è stata effettuata dopo l’introduzione della Prof.ssa Rossella Rinaldi, poi la Prof.ssa Giustina Specchio è seguita la dotta ed illuminata presentazione del Prof. Pasquale Corsi.

39 – 1996 13-23 giugno –Sant’Antonio da Padova Culto e Immagini – Cerignola – Corso Aldo Moro 87. Per ricordare l’VIII° Centenario della nascita di Sant’Antonio da Padova (1195-1995) e per significare l’antico sentito culto a Lui tributato dalla Città. Ben 194 documenti erano esposti nei due ambienti: quadri, scarabattoli, stampe, opuscoli con preghiere devozionali, statuette in gesso, medaglie, piastre metalliche santini, foto (Tele, Statue presenti nelle nostre chiese), calendarietti, Reliquia del Santo. Una campana di vetro con statuetta del Santo. La Mostra è stata inaugurata la sera del 13 giugno dall’Ordinario Diocesano Mons. Giovanni Battista Pichierri. Per l’occasione è stata realizzata un’ Artistica Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

40 – 1996  19-30 novembre – “Mons. Fr. Vittorio Consigliere – Uomo d’Azione – Cerignola – Corso Aldo Moro 87 –  La Mostra voluta per ricordare alla Città la figura di notevole levatura morale e sociale di Mons. Fr. Vittorio Consigliere Cappuccino (*Sestri Ponente 5.6.1883 †Roma 15.3.1946) nella ricorrenza del 50° anniversario della Sua morte. Fu Vescovo delle Diocesi di Ascoli Satriano e di Cerignola (1931-1946). La Mostra si articolava con 40 cornici a giorno espositive con 120 documenti: scritti autografi, fotografie, opuscoli, cartoline-ricordo, echi di stampa, immaginette, Lettere Pastorali … . La Mostra è stata inaugurata dal Vicario Generale, Mons. Nicola Petronelli. Per l’occasione è stata prodotta una Cartolina ricordo e un’ Artistica  Litografia del Prof. Salvatore Delvecchio.

41 – 1996  19 dicembre 1996 – 6 gennaio 1997 –Gesù Bambino: espressione d’arte e devozione nell’ottocento – Cerignola – Corso Aldo Moro 87. La Mostra è stata realizzata in occasione del Santo Natale. La Mostra presenta nella sua articolazione espositiva sette immagini a tutto tondo del Gesù Bambino realizzate in legno, cera, cartapesta e terracotta racchiuse in campane di vetro e in scarabattoli. Le stesse fanno parte del Settore Arte Sacra minore  del Museo Etnografico Cerignolano. Alle statuette vi erano aggiunti 12 esemplari di immaginette-santini (sec. XIX), scelte da una ricca campionatura  di produzione artigianale. La Mostra è stata inaugurata da Mons. Giovanni Battista Pichierri. Per l’occasione è stata realizzata un’ Artistica  Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

42 – 1997 22 marzo – 13 aprile La Statuaria Sacra di Michele Divito – Cerignola – Corso Aldo Moro 87.  La Mostra realizzata in occasione della Settimana Santa e in preparazione del Giubileo del 2000 è stato un omaggio culturale, offerto alla Città di una suggestiva Personale a carattere artistico e religioso. Diverse le opere del Divito esposte: in legno e argilla. Ha inaugurato la Mostra Mons. Giovanni Battista Pichierri. Ha presenziato anche l’Assessore Comunale alla P.I. e Cultura, Prof.ssa Rossella Rinaldi. Per l’occasione è stata realizzata un’Artistica Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

43 – 1997 30 aprile – 10 maggioGiuseppe Di Vittorio dalla protesta alla identità di classe – Nel 40° anniversario della morte” – San Ferdinando di Puglia – Centro Culturale Polivalente – Sala “di Pillo – Piazza Umberto I. eravamo stati inviati a preparare la Mostra Fotografica dall’Assessore Comunale alla P.I. e Cultura di San Ferdinando di Puglia Prof. Carmine Gissi. La Mostra era inserita in un Convegno su Giuseppe Di vittorio e per festeggiare i 150 anni della Fondazione di San Ferdinando di Puglia. Ben 98 fotografie erano collocate sulle cornici a giorno e poste sui cavalletti in legno a vista. La Mostra è stata patrocinata dall’Assessore Prof. Carmine Gissi. Per l’occasione l’Amministrazione Comunale di San Ferdinando di Puglia ci invita a realizzare un Catalogo fotografico da loro patrocinato. Infatti le Foto esposte nella Mostre vengono inserite nella pubblicazione.

44 – 1997  19 – 30 luglio La Statuaria Sacra prodotta da Michele Divito – Margherita di Savoia – Via Africa Orientale  24, Villa “Ida” proprietà del Sindaco, ex Sede dell’Azienda di Cura e Soggiorno e Turismo. La Mostra patrocinata dall’Amministrazione Comunale – Assessorato alla Cultura con la collaborazione dell’Archeoclub d’Italia Sede di Margherita di Savoia nella persona del Presidente Ins. Salvatore Lopez del quale è stato promotore. La manifestazione era inserita  nella “Estate Margheritana ‘97”. Inaugurata il 19 luglio dal Sindaco di Margherita di Savoia Avv. Giacomantonio Nunziante; nove i Manufatti in legno e argilla messi in esposizione.

45 – 1997  1-23 novembre  Giuseppe Di Vittorio dalla protesta alla identità di classe – Nel 40° anniversario della morte. Cerignola – Via Fanfulla 5. La Mostra ci viene richiesta dall’Amministrazione Provinciale di Foggia che ne patrocina la realizzazione insieme anche alla ristampa del Catalogo Fotografico per l’occasione della morte di Giuseppe Di Vittorio avvenuta a Lecco il 3 novembre 1957. L’allestimento è consistito in 14 cavalletti in legno a vista, 49 cornici a giorno e 90 foto. La Inaugurazione è stata il sabato 1° Novembre effettuata dal Prof. Antonio Pellegrino, Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Foggia, dalla On. Baldina Di Vittorio e da numerose Autorità cittadine tra i quali il Sindaco di Cerignola, avv. Salvatore Tatarella. La Mostra fu visitata da numerose personalità tra le quali l’On. Nilde Iotti.

46 – 1997  24 dicembre 1997 – 11 gennaio 1998 Quadri artigianali devozionali in carte e stoffa (esc. XIX). Cerignola – Corso Aldo Moro 87. La Mostra viene realizzata in occasione del Santo Natale ed offerta alla Città come omaggio culturale. La Mostra presenta nella sua articolazione espositiva 25 Quadri di cui tredici con le originali cornici, altri sono integrati con cornici recenti, ed altri ancora in cornici a giorno.  La Mostra è stata inaugurata da Mons. Giovanni Battista Pichierri, Ordinario Diocesano. Per l’occasione viene realizzata un’ Artistica Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

47 – 1998  23 maggio – 5 giugno –Giuseppe Di Vittorio dalla protesta alla identità di classe –  Nel 40° anniversario della morte – Foggia – Palazzo della Provincia. Nell’ampio corridoio al 1° Piano vicino al Salone. La Mostra era stata richiesta dal Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Foggia, Prof. Antonio Pellegrino in occasione del Convegno di studio “Giuseppe Di Vittorio e la questione meridionale”. Al Convegno ha partecipato il Ministro dell’Interno , l’On. Giorgio Napolitano che appena arrivato ha voluto visitare la Mostra. Era con il Presidente della Provincia, Prof. Antonio Pellegrino, il Prefetto, Dott. Francesco Fusco ed altre Autorità, sono stato invitato a commentare all’on. Giorgio Napolitano le foto della Mostra.

48 – 1998  3 – 12 settembreGiuseppe Di Vittorio dalla protesta alla identità di classe – Foggia – Campo Fiera – Padiglione N.2 – La Mostra su Giuseppe Di Vittorio, voluta dall’Amministrazione Provinciale di Foggia – Assessorato all’Agricoltura, è inserita nella “1 Fiera Internazionale dell’Agricoltura”. La Inaugurazione è effettuata dal Prof. Antonio Pellegrino e dal Sig. Matteo Valentino, rispettivamente Presidente, il primo, e Assessore all’Agricoltura dell’Amministrazione Provinciale di Foggia, l’altro; vi erano numerose Autorità Regionali, Provinciali e Cittadine. Il nostro Padiglione è stato il primo ad essere inaugurato. Nel nostro Padiglione erano esposti, in un settore, oggetti, attrezzi e quadri con fotografie provenienti dal Museo annesso alla Biblioteca Comunale di San Severo.

49 – 1998  23 settembre – 7 ottobre 1998Ricordando Padre Pio – Cerignola – Corso Aldo Moro 87. La Mostra è un omaggio culturale alla Città nella ricorrenza del 30° anniversario del Transito di P. Pio da Pietrelcina. La stessa è stata inaugurata da Mons. Giovanni Battista Pichierri, Vescovo della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano il 23 settembre; presente Don Pio Cialdella Parroco della Cattedrale “San Pietro Apostolo” – Duomo “Tonti”. Era esposto un ricco e selezionato “corpus” fotografico in bianco-nero, attraverso antiche Cartoline e Fotografie, tutte in originale. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

50 – 1999 13-28 febbraio –La Vitivinicoltura ieri– Cerignola –  Corso Aldo Moro 87. La Mostra Foto-Documentale è stata patrocinata dall’Amministrazione Provinciale di Foggia. La inaugurazione è stata effettuata dall’Assessore Provinciale all’Agricoltura Sig. Matteo Valentino. Erano esposte 25 Cartoline d’epoca, etichette dei vini, 6 libri, 3 opuscoli, due depliant e 122 tra attrezzi e oggetti sempre relativi alla vitivinicoltura. Per l’occasione è stata stampata la pubblicazione MATTEO STUPPIELLO, La Vitivinicoltura ieri, San Ferdinando di Puglia, 1999, sempre patrocinata dall’Amministrazione Provinciale di Foggia.

51 – 1999 13-25 marzo I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano– Cerignola – Corso Aldo Moro 87. Mostra Figurativa dei Giovani dell’Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore”, fondato nel 1961, dalla benemerita Sig. Antonietta Rosati. La Mostra viene realizzata in ricorrenza del Ventennale della Inaugurazione del Museo Etnografico Cerignolano (1979), che tanto ha fatto, a partire dagli anni ’60, per la crescita culturale della Città con l’infaticabile impegno nell’attività di Ricerca, Conoscenza, Recupero, Difesa e Valorizzazione del Patrimonio Culturale. I Giovani hanno realizzato, su cartoncino, elaborazioni grafiche, traendo spunto dai diversi Settori del Museo, nel loro insieme e nei singoli “oggetti”, che hanno particolarmente sollecitato la loro vena artistica percorrendo più volte le Sale di esposizione. La Mostra è stata inaugurata  da Mons. Giovanni Battista Pichierri, dalla Prof.ssa Rossella Rinaldi, Assessore comunale alla P.I. e Cultura di Cerignola, dal Prof. Paolo Desario, Vice Preside dell’I.S.A. “Sacro Cuore”. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dalla Prof.ssa Patrizia Maggi, docente del suddetto Istituto.

52 – 1999  14-20 novembre Il Duomo Tonti nelle Cartoline illustrate (prima metà del ‘900) – Cerignola – Corso Aldo Moro 87. Le nostre Istituzioni Culturali, nell’ambito delle iniziative culturali promosse per il Ventennale della Inaugurazione del Museo Etnografico Cerignolano (1° Maggio1979 – 1° Maggio 1999), con la collaborazione e il patrocinio della Parrocchia “San Pietro Apostolo” – Basilica Cattedrale – Duomo “Tonti” e dell’ Istituto Tecnico Statale Commerciale “D. Alighieri”, di Cerignola hanno presentato alla Città la suddetta Mostra. La stessa è costituita da 107 Cartoline d’epoca. L’inaugurazione è stata effettuata alla presenza di Don Pio Cialdella, Parroco della Cattedrale –  Duomo “Tonti”, della prof.ssa Addolorata (Titina) Centrone, Preside dell’I.T.C., dei Giovani dello stesso Istituto. Il 20 Novembre la Mostra è stata trasferita nel Duomo collocata nella navata di sinistra articolata con 6 cavalletti in legno a vista e 12 cornici a giorno, occupando lo spazio davanti alla Lapide di Paolo Tonti, dove abbiamo collocato su di un cavalletto coperto da un panno rosso il Quadro ad acquerello di Paolo Tonti presente in Sacrestia. La Mostra, vuole, in modo tangibile, sottolineare la concessione al Duomo “Tonti” del titolo di Basilica Minore, elevato onore e vanto per la Città alle soglie del Giubileo del 2000. Significativo il coinvolgimento dell’I.T.C. che, nell’ambito dell’iniziativa “La Scuola adotta in Monumento”, promossa dall’Amministrazione Comunale, ha realizzato un’attività di ricerca e studio storico-documentale con grande impegno e profonda sensibilità. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Pro. Salvatore Delvecchio.

53 – 2000 18 marzo – 1 aprile San Giuseppe culto e immagini – Cerignola –  Corso Aldo Moro 87.  La Mostra viene presentata alla Città in occasione del Ventennale della Fondazione della Sede di Cerignola dell’Archeoclub d’Italia (Ente Morale – D.P.R. 24.7.1986 n. 565). Mostra documentale, con una ricca serie di immagini sacre, “santini”, campane di vetro, statue, libri devozionali, abbigliamento confraternale … La inaugurazione è stata effettuata da Fr. Francesco Langi, o.f.m. capp.  del “SS.mo Crocifisso” e da Fr. Francesco Savino, p.f.m. capp. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

54 – 2000  27 maggio – 11 giugno I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano  – 2° Edizione – Il fumetto” – Cerignola – Corso Aldo Moro 87. La Mostra si inserisce nell’ambito dei festeggiamenti del Ventennale della Fondazione della Sede di Cerignola dell’Archeoclub d’Italia. Le nostre Istituzioni Culturali hanno coinvolto , ancora una volta, gli Studenti dell’Istituto Statale d’arte “Sacro Cuore” nella Mostra Figurativa. La Mostra è stata inaugurata dal Prof. Mario Granata, Preside dell’I.S.A. “Sacro Cuore” unitamente dal Vice Preside Prof. Paolo Desario. E’ intervenuta la collega Arch. Cinzia Nardella che ha effettuato una Relazione sul “fumetto-striscia”, sulla sua origine, evoluzione, entrando nel particolare dei Grafici prodotti dagli Alunni. Per l’occasione è stata presentata la Tela ad olio raffigurante la sig.na Antonietta Rosati, Fondatrice dell’I.S.A., realizzata dal Prof. Salvatore Delvecchio, voluta dal Prof. Matteo Stuppiello e donata dallo stesso alla Scuola. Inoltre è stata realizzata una Litografia dagli Alunni: Giovanni Ricco e Giuseppe Sena. N. 24 elaborati grafici prodotti da 24 Alunni.

55 – 2001  11-28 gennaioL’Abito femminile nell’800 e nel ‘900 –  Cerignola – Corso Aldo Moro 87. La Mostra inserita nei festeggiamenti del Ventennale della Fondazione della Sede di Cerignola dell’Archeoclub d’Italia e nel passaggio del Secolo e del nuovo Millennio. La Mostra è stata inaugurata dall’Ordinario Diocesano Mons. Felice di Molfetta. La Mostra presente dodici manufatti, in gran parte serici, risalenti al periodo fra la seconda metà del XIX secolo e gli inizi del XX; si tratta di sei Abiti completi, due Corpetti, un Abito da sposa (1877), una Gonna “in frammenti”, due Manterlli per cerimonie e per Teatro, tutti impreziositi da guarnizioni, ricami, merletti, coralli, paillettes … Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

56 – 2001  8-22 aprile Maria SS.ma Incoronata (1001 – 2001)2  – Cerignola – Corso Aldo Moro 87. Le nostre Istituzioni Culturali hanno voluto ricordare i Mille anni dall’Apparizione della Vergi SS.ma Incoronata, avvenuta, secondo la tradizione, l’ultimo sabato di aprile del 1001, nel Bosco del Cervaro presso Foggia. La Mostra è stata inaugurata dal Vicario Generale della Diocesi Don Nicola Petronelli. La Mostra presenta immagini sacre, “santini”, opuscoli devozionali, Cartoline illustrate dell’antico Santuario e dei locali annessi, fotografie di Pellegrinaggi di cerignolano, foto del Simulacro della Vergine nel nostro Duomo “tonti” nel 1948, Campana di vetro con la Statua della Vergine con abito in stoffa. Un grosso piatto in maiolica con l’immagine dipinta dell’Incoronata. Foto della nostra Chiesa campestre dell’incoronata con la Cappella, Tela ad olio del 1758 e iscrizione. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia del Prof. Salvatore Delvecchio.

57 – 2001  25 maggio – 10 giugno I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano –  3° edizione – l’Abito femminile d’epoca – Cerignola – Corso Aldo Moro 87. La Mostra ha voluto ricordare il 40° anno di Fondazione dell’Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore” Fondato, dalla Educatrice Sig.na Antonietta Rosati (*Cerignola 1.3.1920 +Cerignola 18.2.1990), nel 1961. Ha effettuato la Inaugurazione il Vicario Generale della Diocesi, Mons. Nicola Petronelli. Presente il Vice Preside dell’I.S.A., Prof. Paolo Desario. Ben 39 Alunni hanno presentato ed esposto i loro Disegni realizzati con diverse tecniche espressive. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

58 – 2002  15 marzo – 7 aprile “I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano  – 4a Edizione – Le Pietre lavorate” – Cerignola – Corso Aldo Moro 89 nella Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Don Antonio Palladino” inaugurata per l’occasione. I Giovani dell’Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore” hanno avuto come punto di partenza e di riferimento la Litoteca del Museo nella quale sono esposti Fregi, Stemmi, iscrizioni, Bassorilievi e Manufatti litici di diverso utilizzo, che richiamano alla memoria lo Scalpellino, artigiano dotato di grande maestria e creatività. La Mostra è stata inaugurata dall’Ordinario Diocesano Mons. Felice di Molfetta. In numero di 50 Alunni hanno partecipato esponendo i loro lavori grafici – pittorici. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

59 – 2002  5 -22 settembreMaria SS. di Ripalta – Segni e Memorie – Cerignola – Sala-Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino”, Corso Aldo Moro 89. La Mostra è stata inaugurata da Mons. Felice di Molfetta. La Mostra presenta una interessante Raccolta di Quadri con Immagini (secc. XIX – XX) della Nostra Protettrice, su carta, seta e tela. Per l’occasione il Prof. Salvatore Delvecchio ha realizzato una Litografia.

60 – 2002  21 dicembre 2002 – 6 gennaio 2003 – Cerignola nelle Cartoline – Anni ‘50 – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino”- Corso Aldo Moro 89. La Mostra vuole, attraverso la presentazione di 100 Cartoline originali in bianco – nero, richiamare all’attenzione di tutti l’assetto urbanistico della Città che tanti mutamenti ha subito nelle sue caratteristiche connotazioni. Per l’occasione il Prof. Salvatore Delvecchio ha realizzato una Litografia.

61 – 2003  1° – 16 marzo – I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano – Va Edizione – L’ Argilla e si suoi prodotti. Cerignola –  Corso Aldo Moro 89 – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino”. Il tema è stato scelto per valorizzare una tradizione artigianale ormai scomparsa, che costituisce  un copioso ed interessante Settore del Museo Etnografico Cerignolano. Gra parte degli “oggetti2 di tale Settore è stata donata nel febbraio 1976 al Museo dopo la demolizione dell’ultima Fornace da Potito Ferraro (*Cerignola 12.5.1923  †Cerignola 24.1.2001), ultimo Maestro Fornaciaio. L’inaugurazione è stata effettuata dal Vescovo Mons. Felice di Molfetta; presenti il Vice Preside Prof. Giuseppe Buonpane, i parenti della Sig.na Antonietta Rosati: Giuseppe Preziuso e la consorte Enrica Capolongo. E’ seguita la cerimonia dello scoprimento dell’Erma della Sig.na Antonietta Rosati, Educatrice e Fondatrice, nel 1961, dell‘ Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore”. Il Busto in argilla è stato realizzato da Michele Divito nella sua Bottega d’Arte e ufficialmente donato, alla Scuola Media Statale Annessa all’I.S.A., dalle nostre Istitutuzioni Culturali. N° 66 elaborazioni grafico-pittoriche di altrettanti Alunni venivano esposti nelle cornici a giorno. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Pro. Salvatore Delvecchio.

62 – 2003  3-19 ottobreMaria Vergine nei culti del Rosario e di Pompei – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Roma 89. La Mostra è stata realizzata a conclusione dell’Anno del Rosario, proclamato da S.S. Giovanni Paolo II. Il 16 ottobre 2002 S.S. Giovanni Paolo II, all’inizio del XXV anno di pontificato, promulgava la Lettera Apostolica “Rosarium  Virginis Mariae”, proclamando il periodo fino ad ottobre 2003, Anno del Rosario, sollecitando il mondo intero a riscoprire “la bellezza e la profondità di questa preghiera”. In ricordo della Battaglia di Lepanto, che vide il 7 ottobre 1571 la vittoria  dei cristiani sui turchi, il Papa S.Pio V, dell’Ordine dei PP. Domenicani, volle solennizzare quel giorno come “Festa della Vittoria”, nel 1573, dal Papa Gregorio XIII, dedicato alla Regina del Rosario. Ma alla fine dell’Ottocento, per opera del Beato Bartolo Longo, si diffonde il culto per la Madonna del Rosario di Pompei. L’inaugurazione è stata effettuata da Fr. Francesco Langi, O.f.m. capp.  Parroco del “SS.mo Crocifisso” con Fr. Francesco Savino, Fr. Giusto Mangiacotti e Fr. Antonio Scaramuzzi (laico). Esposti un nutrito “ corpus” iconografico: Cartoline, Immagini grafiche e fotografiche, Santini, ricordini, Quadri, Libri devozionali, Bollettini, Opuscoli, Manifesti, Corone del Rosario, Campane di vetro. Sono stati esposti gli Abiti della Confraternita di Maria SS. del Rosario e S. Rocco (fondata nel 1816) presente nella Chiesa di San Domenico (sec. XVI) con la Cappella della Vergine del SS.mo Rosario. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

63 – 2004  21 – 31 marzo I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano – VIa Edizione – Il Calzolaio e il suo lavoro Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. Il tema è stato scelto per valorizzare una tradizione artigianale ormai scomparsa, che costituisce un ricco ed intertessante Settore del Museo Etnografico Cerignolano. Attrezzature complete di deschetto sono quelle appartenute al Calzolaio Michele Pierno (*Cerignola 12.2.1904 +Cerignola 27.3.1991), dalla sua Bottega in via Pietro Toselli 57 e Matteo Seccia (*Cerignola 16.2.1912 +Cerignola 12.6.2000) in Via Giuseppe Pavoncelli 87. L’inaugurazione è stata effettuata da Fr. Francesco Langi, o.f.m. capp., Parroco del “SS.mo Crocifisso”. Ha presenziato il Prof. Giuseppe Buonpane, Vicario dell’Istituto d’Arte “Sacro Cuore”. Gli elaborati sono stati 60, i partecipanti 75. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

64 – 2004  7-18 luglio –L’Amicizia di Fr. Daniele – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. Le nostre Istituzioni Culturali hanno voluto ricordare, a dieci anni dal Transito di Fr. Daniele Natale Cappuccino, al secolo Michele (*San Giovanni Rotondo 11.3.1919  + San Giovanni Rotondo 6.7.1994) la Sua Figura ben nota a molti, mettendone in luce le doti umane di grande apertura e di profonda Amicizia, manifestate nei Trent’anni trascorsi nel Convento dei Padri Cappuccini di Cerignola (1964-1994). La Mostra è stata inaugurata da Fr. Giuseppe Antonio Tortorelli, o.f.m. capp. ,   Vice Parroco del “SS.mo Crocifisso”.  Su 45 cornici a giorno sono state esposte 96 Cartoline, foto, articoli, pieghevoli … Le Cartoline d’epoca (1964-1965-1966), inviate da numerosi Amici a Fr. Daniele, nel Convento di Cerignola: le stesse sono state scelte da un Insieme unico di 1897, da Fr. Daniele donatemi nel 1967 in segno di sincera Amicizia e stima. La scelta delle Cartoline è stata effettuata per evidenziare il loro contenuto: significative riflessioni, richieste di aiuto spirituale, di intercessioni … , ringraziamenti, auguri per le festività dell’anno, per ricorrenze personali … , i saluti da Santuari visitati. Ventuno Cartoline sono autografi dell’attore Carlo Campanini, figlio spirituale di San Pio da Pietrelcina e di Fr. Daniele da San Giovanni Rotondo. Tre Cartoline sono Autografi di Fr. Daniele di cui una inviata ad Antonio Stuppiello (mio fratello). Vi è esposta una insigne Reliquia di Fr. Daniele donata dalla sorella Maria Felicia, Una Maglia di lana color marrone. Per l’occasione viene realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

65 – 2004  21 dicembre 2004 – 7 gennaio 2005 Cerignola Primo Novecento nelle foto formato Grande – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. In occasione dei Dieci anni della inaugurazione della Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino”, le nostre Istituzioni Culturali presentano alla Cittadinanza una Mostra Fotografica per immagini, un “momento” della storia Città. Si tratta di un “corpus” scelto di Foto di Grande formato, in originale, acquisite per donazione e costituenti una Eredità Culturale volta per volta riconsegnata alla Cittadinanza. Esposte 45 foto su 38 cornici a giorno.

66 – 2005  19 – 28 marzoI Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano – VIIa Edizione – il Cestaio antico mestiere – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. Di tale attività artigianale, ormai esaurita, il Museo ha in dotazione una cospicua produzione di Cesti, Canestri, Panieri. Della folta schiera di Cestai attivi a Cerignola l’ultimo, in pensione, è il Sig. Michele Lucente, nato a Cerignola il 21 febbraio 1922, figlio di Francesco, anche lui Cestaio, e di Rosa Lonigro, immigrati da Valenzano agli inizi del ‘900. Alla Mostra grafico-pittorica hanno partecipato N° 101 Alunni con N° 72 disegni collocati su N° 66 cornici a giorno. L’inaugurazione viene effettuata da Don Michele Perchinunno, Parroco della Chiesa di Sant’Antonio da Padova e nostro collega. Presenzia il Prof. Giuseppe Buonpane, Vice Preside dell’Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore”. Per l’occasione viene realizzata una Litografia dal Pro. Salvatore Delvecchio.

67 – 2005  1°-9 settembreIconografia di Maria SS. di Ripalta su seta (secc. XIX-XX) – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. La Mostra viene realizzata in occasione dei festeggiamenti in onore della Protettrice della Città Maria SS.ma di Ripalta. Per la prima volta viene esposto un “corpus” di scelte Immagini su seta a partire dal primo trentennio del XIX secolo (1838) e cronologicamente a scorrere il tempo fino al 1914. Si tratta di trenta Immagini raffiguranti la Vergine SS. di Ripalta su seta variamente colorata, delicate, fragili e pregevoli per la materia di supporto. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

68 – 2006  2-9 aprile I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano – VIII° Edizione – Il Carradore o Falegname di Carri – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. Nel Museo è in esposizione notevole materiale (bancone da lavoro, attrezzi vari, manufatti) riguardante il Carradore, attività ormai in disuso, ricevuto in dono dall’artigiano Sig. Vito Sorbo (1979); nel Deposito sono custoditi anche due Carretti donati dal Sig. Tommaso Carbone (1994). La Mostra è stata inaugurata dal Prof. Mario Granata, Preside dell’Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore”. Presenti il Prof. Giuseppe Buonpane, Vice Preside e il Prof. Gerardo Amato collaboratore del Preside. Si fa presente durante la manifestazione che le nostre Istituzioni Culturali avevano chiesto ed ottenuto dall’Amministrazione Comunale di Intitolare la Strada alla Sig.na Antonietta Rosati, mentre la Scuola ha ottenuto di intitolare alla Stessa Fondatrice la Scuola Media Annessa all’I.S.A. Gli Alunni partecipanti N° 100, disegni consegnati ed esposti N° 78. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

69 – 2006  15 – 21 maggio Mons. Antonio Palladino – La sua firma la sua grafia – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. La Mostra viene offerta alla Città in occasione degli 80 anni del Transito del Servo di Dio Mons. Antonio Palladino (*Cerignola10.11.1881  +Cerignola 15.5.1926). Viene presentato per la prima volta, un unico “corpus” di documenti cartacei di eccezionale valore di reliquia. Si tratta di una parte cospicua di documenti manoscritti del Servo di Dio Mons. Antonio Palladino ottenuti per donazione. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

70 – 2007  3 – 11 novembre I braccianti e i pesanti attrezzi del loro lavoro nel 50° anniversario della morte di Giuseppe Di Vittorio – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. La Mostra vuole esaltare la Figura del Bracciante e della Persona che il Bracciante ha riscattato. L’essenza del Pensiero e dell’Azione di Giuseppe Di Vittorio è tutta riassunta nel riscatto sociale e nella dignità umana dei Braccianti e del Lavoro. In particolare, l’azione liberatoria della categoria dei Braccianti ha avuto inizio in modo cruento e altamente drammatico nella nostra Città. Per la prima volta 85 attrezzi vengono trasferiti, in questa occasione, dal Museo Etnografico Cerignolano alla Sala Mostre, perché l’oggetto della Mostra è l’Attrezzo nel lavoro manuale e nella sua materialità. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

71 – 2007  25 – 31 marzo  “I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano – IXa Edizione – Il Bottaio e la Vinicoltura” – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. Un numero ragguardevole (33)  di attrezzi riguardanti il Bottaio sono in esposizione permanente nel Museo, dono ricevuto il 3.10.1988 dall’artigiano in pensione Sig. Michele Pascucci, nativo di Stornara; nel Deposito sono custodite dodici Botti, di cui una della capacità di 20 ql. , donate dal Sig. Gabriele Mennuni, già bottaio e cantiniere. La inaugurazione è stata effettuata da Mons. Nicola Petronelli, Vicario Generale della Diocesi; presente il Prof. Giuseppe Buonpane, Vicario dell’I.S.A. “Sacro Cuore”. Hanno partecipato N° 63 Alunni con N° 92 disegni esposti. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

72 – 2007  6 – 16 giugnoIn ricordo della Visita a Cerignola (25 maggio 1987) di S.S. Giovanni Paolo II – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. La Mostra è stata realizzata in occasione del 20° anniversario (23-25 maggio 1987) della Visita Apostolica di S.S. Giovanni Paolo II nelle Diocesi di Capitanata e quindi in Cerignola-Ascoli Satriano. Le nostre Istituzioni Culturali vogliono così rinnovare l’eccezionale Evento Religioso-Culturale e dell’esaltazione del Lavoro. Una ricca serie di foto a colori scandiscono i vari momenti sin d’arrivo del Papa che scende dall’elicottero nello Stadio Comunale “Monterisi” e a seguire. Per l’occasione viene realizzata una Litografia dal Pro. Salvatore Delvecchio. L’inaugurazione della Mostra è stata effettuata dal Vescovo Mons. Felice di Molfetta e il Vicario Generale Mons. Nicola Petronelli.

73 – 2008  24 aprile – 1° maggio  I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano – Xa Edizione – Il Maniscalco – Cerignola – Sala Mostre – “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. Una completa raccolta di attrezzi del Maniscalco è in esposizione permanente in una Sala del Museo Etnografico Cerignolano. Gli stessi sono appartenuti agli artigiani: Sabino Davilio (*Cerignola 11.9.1909  †Cerignola 2.1.1993), donati dalle sorelle Domenica e Leonarda il 27.5.1988; Antonio Fanelli (*Cerignola 24.3.1916  +Cerignola 4.11.1995), da lui donati l’8.2.1992. La inaugurazione effettuata dal Prof. Giuseppe Buonpane, Vice Preside Dell’Istituto Statale d’Arte. N° 79 gli elaborati grafici-pittorici esposti. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

74 – 2009 23 aprile – 3 maggio  “I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano – XI a Edizione – Il Funaio” – “Nel 30° Anniversario della Inaugurazione del Museo  Etnografico Cerignolano 1° Maggio 1979 – 1° Maggio 2009”  –  Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89.  Una completa raccolta di attrezzi del Funaio è in esposizione permanente in una Sala del Museo Etnografico Cerignolano. Gli stessi, appartenuti agli artigiani: Savino Scelsi nato a Cerignola il 25.6.1924, funaio dal 1936 al 1982, vivente, furono donati il 3.6.1979 e da Francesco Magnifico (*Cerignola 5.3.1912  †Cerignola 24.8.1988), consegnati dalla figlia Maria il 15.10.1988. L’inaugurazione è stata effettuata dal Prof. Giuseppe Buonpane, Vicario dell’Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore”. Gli Alunni partecipanti sono stati N°52, elaborati grafico-pittorici in esposizione sono stati N° 47.

75 – 2010  25 aprile – 2 maggio  I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano – XIIa Edizione – Il Sellaio” – “Nel 90° Anniversario della Nascita e del 20° Anniversario della Morte della Sig.na Antonietta Rosati” –  Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. In una Sala del Museo Etnografico Cerignolano è presente una completa raccolta degli attrezzi e, soprattutto, manufatti del Sellaio frutto di un’attenta e puntigliosa ricerca nel tempo per evidenziare ed esaltare la complessità e la multiforme varietà dei prodotti dell’abilità e della creatività di questo artigiano. Vogliamo ricordare: i fratelli Mauro e Vincenzo Antonaglia, Savino Di Gennaro, Potito Bianco, Michele Casarella, Antonio Ciffo, Savino Lacerenza, Ferdinando Mazzarella. … . La Mostra è stata inaugurata dal Prof. Giuseppe Buonpane, Vicario dell’Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore”. Hanno partecipato N° 68 Alunni presentando in esposizione N° 58 elaborati grafico-pittorici.

76 – 2011  1° – 6  maggio  I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano – XIIIa Edizione – L’Aggiustapiatti” – “Nel 50° Anniversario della Fondazione dell’Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore” 1961   12 Gennaio   2011” – “Nel 30° Anniversario della Costituzione dell’Archeoclub d’Italia Sede di Cerignola 1981   10 gennaio   2011” .  Sul Museo Etnografico Cerignolano nel Settore dedicato al Fornaciaio viene mostrato il Trapano, in legno e corda, attrezzo essenziale per riparare i manufatti in argilla caratteristici delle nostre abitazioni (piatti, orci, vasi da fiori, “rasole” … ). L’attrezzo è appartenuto all’artigiano Pietro Cirulli (*Cerignola 18.1.1912  †Cerignola 24.1l1992), dono della Famiglia, il 27.12.1980. a mio padre Michele. Inoltre, a titolo esemplificativo del minuzioso intervento dell’artigiano , sono esposti più esemplari di manufatti riparati. La inaugurazione è stata effettuata dal Prof. Giuseppe Buonpane, Vicario del Liceo Artistico-Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore”. Alunni partecipanti N° 71, disegni esposti N. 58. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal prof. Salvatore Delvecchio.

77 – 2011  27-31 dicembre Arcangelo Amarotta e Francesco Domenico Ditrani nella Storia dell’Unità d’Italia” – Nel “150° Anniversario dell’Unità d’Italia (1861-2011)”.  Cerignola – Sala Mostra “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89.Nella Mostra è esposta una serie di documenti testimoniativi del patriottismo espresso da alcuni Concittadini come contributo al Risorgimento, nella lotta sociale e politica, in vari periodi ed in vari avvenimenti, che portò all’Unità d’Italia. Il Cerignolano Francesco Domenico Ditrani (*Cerignola 27.6.1848  +Cerignola 13.1.1938) , Garibaldino, amico dell’eroe dei due Mondi, parteciò nel 1866, dimostrando grande valore, alla Battaglia di Bezzecca, in Val di Ledro, provincia di Trento, terminata con la vittoria di Garibaldi sugli Austriaci. Vi morirono da eroi 1522 (Garibaldini). Alla stessa Battaglia prese parte Arcangelo Amarotta (*Cerignola 7.10.1842  +Cerignola 15.5.1896), presente, poi, alla Breccia di Porta Pia a Roma il 20 Settembre 1870, come combattente del 41° Fanteria, ferito gravemente, gli fu amputata la gamba destra. Ambedue furono decorati al valore militare. Sul Museo Etnografico Cerignolano è esposto un quadro con la foto che riproduce Domenico Ditrani, donato il 2.10.1989 dei coniugi Ernesto Vitullo e la consorte Gina Rosaria Ditrani. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia del Prof. Salvatore Delvecchio.

78 – 2012  12 – 24 febbraio A Sua Eccellenza Reverendissima Mons. Nunzio Galantino Vescovo Eletto di Cassano all’Ionio”  – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro  89. Le nostre Istituzioni Culturali, unitamente a tutta la Città, innalzano voti di ringraziamento a Sua Santità, Papa Benedettp XVI, per aver voluto fare dono alla nostra Terra dell’elezione a Vescovo della Chiesa di Cassano all’ionio di Mons. Nunzio Galantino, Parroco, dal 1977 al 2012, della Chiesa “San Francesco d’Assisi” – Chiesa Madre, nel Centro Storico medievale “Terra Vecchia” di Cerignola. Don Nunzio sarà consacrato Vescovo da Sua Eminenza reverendissima Card. Angelo Bagnasco il 25 febbraio 2012, nella Basilica Cattedrale “San Pietro Apostolo” – Duomo Tonti di Cerignola. A Lui è dedicata la Mostra Foto-Documentale “Cerignola Città Natale di Cinque Vescovi. Nella Mostra è esposta una serie di documenti testimoniativi del cammino spirituale dei nostri concittadini Vescovi. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

79 – 2012  19 – 26 maggio I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano – XIVa  Edizione – Lo Stagnaio” – “Nel 40° anniversario della Prima Mostra Foto-Documentale “Cerignola Antichissima”  1972  –  2012” – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. In una Sala del Museo Etnografico Cerignolano è esposta una ricca serie di “oggetti”, che documentano l’attività dello Stagnaio: manufatti in metallo( ferro, zinco, latta, rame, alluminio) di uso quotidiano in casa, nelle campagne, nelle masserie a vocazione pastorale, nei frantoi e negli stabilimenti vinicoli, nei negozi di generi alimentari e nelle cantine; fra i tanti oliere, imbuti, utensili vari da cucina, stampi, tinozze, annaffiatoi,  secchi; fiscelle per la ricotta e per i formaggi, colatoi per la pasta caseaeria, separatori della ricotta dal siero, cilindri per olio (contenitori) di varie dimensioni, sonde per il prelievo di vino, sessole per il prelievo vendita di legumi, farina, pasta nella vendita al dettaglio, lampare per la caccia alle allodole con il lucignolo di stagno. Ma lo Stagnaio riparava, anche e soprattutto, attraverso saldature, tutti gli oggetti in metallo rotti, fra i quali i bracieri, le pompe a zaino per irrorare i vigneti e gli oliveti contro gli attacchi della peronospora: Provvedeva, infine, alla “stagnatura” per proteggere il pentolame in rame, di largo uso, dall’ossidazione, provocata dal contatto con il cibo. Fra gli Stagnai, che operavano a Cerignola ricordiamo Celestino Pepe (*^Cerignola 13.8.1880  †Cerignola 6.5.1977) in Via Osteria Ducale 13. La Mostra è stata inaugurata dalla Dott.ssa Giuliana Colucci, Dirigente Scolastico dell’I.I.S.S. “N. Zingarelli” – Liceo Artistico  – Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore” e dal Prof. Gerardo Amato, Vicario del Liceo Artistico – I.S.A. “Sacro Cuore”. N. 83 sono stati gli elaborati grafici-pittorici esposti realizzati da N° 82 Alunni. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

80 – 2012  27 – 31 ottobre Suor Leonilde Caravella (*Cerignola 5.9.1874  Manoppello 27.10.1958) nella Luce del Volto Santo di Manoppello” – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. Sin dal 2005 le nostre Istituzioni Culturali, hanno dato l’avvio del Processo di Canonizzazione di Suor Leonilde Caravella da parte di S.E.Mons. Bruno Forte, Arcivescovo Metropolita di Chieti-Vasto. Suor Leonilde nativa di Cerignola e morte in concetto di santità, ha fatto parte della Comunità delle Suore Francescane Alcantarine di Manoppello, Casa da Lei fondata nel 1916 su ispirazione del Volto Santo, nella stessa Città venerato. La Mostra Fotografica per l’avvio del Processo di Canonizzazione. Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Salvatore Delvecchio.

81 – 2013  1° – 10  marzo I Giovani interpretano il Museo Etnografico Cerignolano – XV Edizione – L’Arrotino” –  Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. La Mostra è stata inaugurata dalla Dott.ssa Giuliana Colucci, Dirigente Scolastico dell’I.I.S.S. “N. Zingarelli” – Liceo Artistico – Istituto Statale d’Arte “Sacro Cuore” e dal Prof. Gerardo Amato, Vicario del Liceo Artistico – I.S.A. “Sacro Cuore”. Il mestiere dell’Arrotino è stato, senza dubbio, importante per Cerignola, soprattutto, nel campo dell’agricoltura ma, possiamo dire, in ogni settore della vita quotidiana: molti, infatti, erano gli attrezzi che periodicamente, per l’uso continuo, avevano bisogno di essere affilati. Nella Sala del Museo Etnografico Cerignolano destinata al Settore della “Civiltà Contadina” è esposta una variegata serie di “oggetti”, che documentano l’attività dell’Arrotino: forbici del sarto, dello stagnaio, del pastore, da potatura, falci; coltelli del calzolaio, da innesto, da cucina, rasoi … C’era l’ Arrotino ambulante, che girava per i rioni con la bicicletta e con la ruota per molare, e c’era l’Arrotino fisso, il Sig. Domenico Masciaveo (*Cerignola 5.8.1915  †Cerignola 13.9.1977), che aveva la Bottega in Piazza Nicola Zingarelli 15, molto conosciuto ed apprezzato per la sua maestria sia a Cerignola che fuori. Egli, infatti si era formato professionalmente, negli Anni ’30, a Napoli presso la Bottega di uno dei più esperti Arrotini d’Italia. Il numero degli Alunni partecipanti 105, elaborati grafici-pittorici N. 94.  Per l’occasione è stata realizzata una Litografia dal Prof. Delvecchio.

82 – 2014  17 – 31 dicembre  “Il Dialogo  Respinto” – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. Il Prof. Salvatore Delvecchio, attraverso nove Tele, esprime le intime ansie, le alterne sensazioni, la cocente delusione di fronte al diniego, da parte del Vescovo Diocesano, di aprire un dialogo sereno e costruttivo in merito ai “Lavori di Riqualificazione Funzionale del presbiterio e realizzazione del conditorio” nella Cattedrale “San Pietro Apostolo” – Duomo “Tonti”, contro la volontà dei Cittadini (7110 firme, 17,50 % dell’Elettorato), che giudicava ingiustificati ed inaccettabili, intervenendo in modo irreversibile sull’integrità di questo Monumento di notevole interesse storico e artistico. Per l’occasione è stata realizzata la pubblicazione “il Dialogo Respinto”, a cura del Prof. Salvatore Delvecchio.

83 – 2016  19 – 25  marzo  “Storia di Tressanti” – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. La Mostra si compone di un “corpus” di cento foto che interessano l’antico Casale Medievale andato distrutto dalle ruspe tra il 1975-1976 per volontà dell’Amministrazione Comunale e della Chiesa locale, affiancati dalla profonda indifferenza dei residenti del Borgo e dalle Istituzioni preposte alla Difesa. Fummo lasciati soli nelle nostre azioni di Difesa. Il Feudo di Tressanti di proprietà del Principe di Stigliano, Luigi Carafa Morra, fu acquistato nel 1593 dai Padri Certosini Martiniani di Napoli. Il Complesso Monastico Certosino, a carattere agricolo-zootecnico, rimase operoso fino alla Soppressione, voluta da Ferdinando IV, Re di Napoli, avvenuta il 30 luglio 1799.

84 – 2017  1° – 5 settembre  “Un Frammento di Cielo nel Museo” – Cerignola – Sala Mostre “Servo di Dio Mons. Antonio Palladino” – Corso Aldo Moro 89. In prossimità delle Feste Patronali in onore di Maria SS.ma di Ripalta, le nostre Istituzioni Culturali hanno esposto il Pregevolissimo, Artistico, Monumentale Manto (1932) che adornava la Sacra Icona di Maria SS.ma di Ripalta (sec. XIII) durante i sei mesi di permanenza nel Medievale Santuario campestre, posto sulla Ripa Alta del fiume Ofanto, a circa 10 Km. Da Cerignola.