Nicola Zingarelli


Zingarelli2

La foto è tratta da: VOCABOLARIO DELLA LINGUA ITALIANA compilato da NICOLA ZINGARELLI – Illustrato – Settima Edizione Interamente Riveduta – 29a Ristampa, Nicola Zanichelli Editore, Bologna, 1951.

(*Cerignola 28.8.1860  †Milano 7.6.1935).

Il Prof. Nicola Zingarelli, insigne studioso e profondo conoscitore di Dante, filologo…autore del Vocabolario della Lingua Italiana.Grande difensore della cultura e dell’arte, Egli temeva grandemente “del ritocco del quadro…gravissimo errore…una deturpazione”: grido d’allarme per le sorti della Sacra Icona della Madonna di Ripalta, Protettrice della Città di Cerignola. Dotato di lucido intelletto e di tenace volontà, nutrita la mente di profondi studi classici e di robusta cultura, si affermò ancora giovane con lavori di critica assai apprezzati, chi procurarono notorietà in tutta Italia e fuori. Da Napoli, dove si laureò in lettere, passò a Firenze, dove per due anni seguì gli studi di perfezionamento sotto la guida di Pasquale Villari, di Domenico Comparetti, d’Isidoro Del Lungo, di Girolamo Vitelli e di Pio Raina, e vinta una borsa, frequentò la Università di Breslavia col Gaspary e quella di Berlino con i proff. A. Tobler  e E. Schw. Datosi all’insegnamento, stette dapprima nelle scuole medie; indi fu libero docente presso la Università di Napoli, e poi ordinario in quella di Palermo, nella R. Accademia di Milano e nell’Università, a cui l’Accademia fu incorporata nel 1924. E’ membro effettivo del R. Istituto Lombardo di Scienze e Lettere, e della R. Accademia della Crusca, non che socio corrispondente dell’Accademia di Archeologioa, Arti e Lettere di Napoli. Ha sempre atteso con indomito ardore agli studi di lingua e letteratura italiana, francese antica, provenzale e spagnola, ed ha collaborato in molte riviste italiane e straniere. Diresse per vari anni con E. Percoco la “Rassegna Critica della Letteratura Italiana “ (vol 30) e gli “Studi di Letteratura Italiana (13), ed illustrò soprattutto i nostri maggiori: Dante e Petrarca. Il nostro insigne concittadino riposa nella Tomba di Famiglia nel nostro Cimitero.

SAVERIO LA SORSA, La Città di Cerignola nel Secolo XIX con prefazione di NICOLA ZINGARELLI, Bari-Roma, F: Casini e Figlio – editori, 1931.

Nicola Zingarelli – Documenti e immagini,a cura di Luigi Reitani, Foggia, 1985.

AA.VV., Nicola Zingarelli – Umanità e Scrittura , Atti del convegno di studi svoltosi a Cerignola nei giorni 29 2 30 marzo 1996, a cura di Carmen Di Donna Prencipe, Mario Adda Editore, Bari, 1996. Il Convegno promosso dall’Amministrazione Comunale, nell’ambito delle Celebrazioni Zingarelliane nel 60° della scomparsa dell’illustre concittadino.

SALVATORE DELVECCHIO, Nicola Zingarelli e i beni culturali, in “Nicola Zingarelli – Umanità e scrittura” – Convegno di Studi – Cerignola, 29-30 Marzo 1996 , San Ferdinando di Puglia, 1996.Il Convegno è stato promosso dall’Amministrazione Comunale. La Scheda è pubblicata a tergo della Litografia. La stessa è stata realizzata dal Centro Studi e Ricerche “Torre Alemanna”, dalla Sede locale dell’Archeoclub d’Italia e dal Museo Etnografico Cerignolano (1979). La composizione grafica e l’acquerellaturasono del prof. Salvatore Delvecchio.

GIUSTINA SPECCHIO, Nicola Zingarelli e Cerignola, in “Omaggio a Nicola Zingarelli NEI 150 ANNI DALLA SUA NASCITA 1860-2010 – Convegno di Studi “Nicola Zingarelli: il letterato, il critico, il linguista” – Palazzo Coccia – Cerignola, 1° Giugno 2010, San Ferdinando di Puglia, 2010. La Scheda è pubblicata a tergo della Litografia. La stessa è stata realizzata dall’I.I.S.S. “N. Zingarelli” – Cerignola, dall’ Inner Wheel – Cerignola, dal Centro Studi e Ricerche “Torre Alemanna”, dalla Sede locale dell’Archeoclub d’Italia, dal Museo Etnografico Cerignolano (1979). La composizione grafica e l’acquerellatura sono del prof. Salvatore Delvecchio.