L’ENTUSIASMO DEGLI ALUNNI DI TRE CLASSI ELEMENTARI DELL‘ISTITUTO COMPRENSIVO “DON BOSCO-BATTISTI” IN VISITA AL MUSEO ETNOGRAFICO CERIGNOLANO

Quanta GIOIA e quanti SORRISI spontanei manifestati dai bambini/e delle TERZE classi dell’Istituto Comprensivo “DON BOSCO – BATTISTI” in visita al Museo Etnografico Cerignolano. Su iniziativa, e non è la prima volta, dell’Ins. Cosimo Valentino, attento al PROCESSO EDUCATIVO dei bambini attraverso una didattica mirata a  far conoscere e portare all’attenzione le realtà culturali presenti sul territorio inserita nella crescita morale e culturale dei BAMBINI.

Il giorno 18 ottobre c.a., 74 Alunni/e, suddivisi in tre turni e accompagnati dalle rispettive insegnanti, dalle 9:15 alle 12:00 hanno visto ed ammirato gli oggetti esposti nelle varie SALE del Museo: la Classe III, Sezione A con 22 alunni/e accompagnati dagli insegnanti Cosimo Valentino e Giampiera Albanese; Classe III, Sezione B con 22 alunni/e dalle insegnanti Giuseppina Paolicelli e Maria Gadaleta; Classe III,  Sezione C con 28 alunni/e dalle insegnati Sabina Dabellonio, Stringaro Rosanna, Loredana Dalessandro e Sabina Pellegrino. Lo scrivente ha fatto da guida commentando i vari settori: ha subito catalizzato l’attenzione degli alunni/e accogliendoli rivolgendo il saluto e i ringraziamenti agli Insegnati e alla Dirigente Scolastica, la Prof.ssa Giustina Specchio, per aver autorizzato la visita al Museo Etnografico Cerignolano.

Particolarmente interessante la “STANZA DEL BRACCIANTE”, dopo le opportune spiegazioni sulla vita bracciantile dei nostri concittadini vissuti tra la fine dell’800 e inizi del ‘900, parlando del SACCONE, della indigenza e povertà, con tanti riferimenti pratici: i Bambini hanno rivolto numerose domande chiedendo spiegazione dei vari oggetti presenti come suppellettile. Siamo passati nel CUORE del Museo la STANZA degli ATTREZZI AGRICOLI e ARTIGIANALI. Impressionati i bambini nel vedere i grandi e pesanti ARATRI di FERRO e lo sforzo che gli animali che li dovevano tirare arrecava molta sofferenza. I vari mestieri artigianali scomparsi: il FUNAIO, il BOTTAIO, il CARRADORE… presenti con i loro attrezzi e manufatti. Tutti oggetti  ai quali venivano effettuati con opportuni commenti.

Gli Alunni hanno potuto osservare, prendere appunti e proporre una marea di domande. Un mondo a loro sconosciuto e visto per la prima volta. Una visita proficua per tutti noi: grandi e piccoli. Immagini e messaggi positivi che resteranno per sempre indelebili nella mente dei bambini che ricorderanno con gioia e amore.

Cerignola, 24 ottobre 2017                                    Matteo Stuppiello

 

Cerignola – Museo Etnografico Cerignolano (1979) – Sala dell’Agricoltura – Gli alunni dell’Istituto Comprensivo “DON BOSCO – BATTISTI” – Classe III Sez. A con 22 alunni/e accompagnati dagli insegnanti Cosimo Valentino e Giampiera Albanese – Foto Matteo Stuppiello 18.10.2017.

 

Cerignola – Museo Etnografico Cerignolano (1979) – Sala dell’Agricoltura – Gli alunni dell’Istituto Comprensivo “DON BOSCO – BATTISTI” – Classe III Sez. B con 22 alunni/e dalle insegnanti Giuseppina Paolicelli e Maria Gadaleta – Foto Matteo Stuppiello 18.10.2017.

 

Cerignola – Museo Etnografico Cerignolano (1979) – Sala dell’Agricoltura – Gli alunni dell’Istituto Comprensivo “DON BOSCO – BATTISTI” – Classe III Sez. C con 28 alunni/e dalle insegnati Sabina Dabellonio, Stringaro Rosanna, Loredana Dalessandro e Sabina Pellegrino – Foto Matteo Stuppiello 18.10.2017.

Stampa questo articolo